Dal 16 al 19 gennaio 2019 presso Groningen si terrà l'Eurosonic

Eurosonic, uno dei più importanti festival d’Europa, si svolgerà dal 16 al 19 gennaio 2019 presso Groningen, a due ore di auto da Amsterdam. I partecipanti sono principalmente addetti ai lavori, booker, manager, discografici, giornalisti, speaker radiofonici, uffici stampa e promoter che vanno a caccia di nuovi talenti nella line up del festival. Organizzato da Buma Cultuur, l’ufficio che si occupa di promuovere e supportare la musica olandese nel proprio paese e all’estero, l'evento è finanziato dalla collecting society olandese Buma.

Le giornate a Eurosonic si dividono in due momenti: di giorno conferenze e meeting al De Oostepoort, centro culturale che durante il festival diventa il punto nevralgico di tutto l’evento. La sera invece è interamente dedicata ai concerti disseminati negli oltre trenta locali di tutta la cittadina.

Le tematiche trattate la mattina durante gli incontri sono le più varie: dai nuovi trend del music business alle problematiche del settore, allo studio di case histories di successo. Tra un panel e l’altro, giornalisti, booker, organizzatori di festival, agenti, pr, discografici (tutti identificati da badge con su scritto nome, cognome, provenienza e ruolo) utilizzano per i loro meeting i ristoranti e i bar all’interno del De Oosterpoort. Questo permette di entrare in contatto con professionisti del music business con estrema facilità. I concerti, più esattamente gli showcase (live di ‘presentazione’ in cui gli artisti si esibiscono in 30-40 minuti) si susseguono non-stop dalle 20.00 fino a notte fonda, negli oltre 30 locali al chiuso (il gennaio olandese non permette venue all’aperto, purtroppo) sparsi per tutta Groningen.

Ogni anno, Eurosonic si apre con gli EBBA (European Border Breaker Awards) dove vengono premiati i 10 migliori artisti emergenti europei che con il loro album di debutto sono riusciti ad avere successo oltre le proprie frontiere. Con che metro viene calcolato questo successo? Combinando diversi fattori: le European Border Breaker Charts, ovvero le classifiche delle canzoni europee che hanno il maggior numero di passaggi radiofonici (delle 49 stazioni radio pubbliche europee aderenti al progetto) e streaming all’interno dei paesi dell’Unione, le Tips by Country, cioè le dieci canzoni che stanno avendo i risultati di crescita più importanti, infine le mensili Etep Chart by Artists e Etep Chart by Country che prendono in considerazione i primi dieci artisti facenti parte dell’Etep (European Talent Exchange Programme) che hanno chiuso il maggior numero di slot ai festival aderenti al programma e quelli che hanno avuto più slot in festival al di fuori del proprio paese.