DotBlockchain collabora con Exactuals nel tentativo di chiarire il problema dei dati musicali

Mentre l'economia della musica digitale si è spostata nel pieno dell'era dello streaming, il business si confronta con uno dei suoi problemi più evidenti: metadati incompleti, mancanti o semplicemente errati nelle registrazioni delle canzoni, che ostacolano e talvolta impediscono che artisti e creatori vengano pagati per il loro lavoro. Diversi approcci sono stati sperimentati nel corso degli anni, molti si sono concentrati sulla creazione di un database centrale di master, anche se nessuno è ancora arrivato a buon fine. Tuttavia, con l'aumento relativamente recente della blockchain come potenziale soluzione a una miriade di problemi di dati in un gran numero di settori diversi, poche organizzazioni si sono rivolte alla tecnologia per creare un registro trasparente e open source in cui autori, editori e proprietari di copyright possono richiedere le loro opere utilizzano il proprio database decentralizzato. E DotBlockchain Media (dotBC), co-fondata da Benji Rogers e guidata dal CEO Ken Umezaki, contribuisce a centrare questo obiettivo. Come? Trattando con diverse organizzazioni per i diritti che in questo modo possono contribuire a creare un sistema in cui i proprietari dei diritti possano essere pagati per la loro musica.

Ora DotBlockchain ha firmato una partnership per le retribuzioni con una società specializzata, la Exactuals, per verificare i metadati che si intende inserire nei database. L'obiettivo è quello di iniziare con la contabilità più accurata della proprietà dei diritti. Il software RAI, di Exactual, consente alle società musicali di inserire e correggere i dati dei metadati dei master e di aggiungere ulteriori informazioni ove necessario. "La blockchain è una nuova frontiera per l'industria musicale e le sue potenziali applicazioni sono limitate o invalidate quando si utilizzano metadati di bassa qualità o non corretti", ha dichiarato il responsabile della musica di Exactuals, Chris McMurtry. "Attraverso RAI, Exactuals collabora con organizzazioni legate alla musica di tutti i tipi, questo per garantire che i metadati musicali siano il più puliti e corretti possibile quando vengono aggiunti alla blockchain", ha aggiunto McMurtry.