Dj Young Guru aprirà i concerti italiani di Beyoncé e Jay-Z

Ecco chi aprirà i concerti dell’“On the Run Tour II”. Si tratta, nel caso delle tappe italiane, di Dj Young Guru. Gimel Androus Keaton, questo il vero nome di Dj Young Guru, nasce nel 1974. Il dj inizia la sua carriera nel mondo della produzione musicale molto giovane, mentre ancora studiava alla Howard University.Nel corso degli anni, Young Guru ha partecipato a dischi di artisti del calibro di Eminem, Notorious B.I.G.,Mariah Carey, Rihanna, Ludacris, Ghostface Killah, Freeway, Cam’ron, Redman & Method Man, Mariah Carey e, ovviamente, Beyoncé e Jay-Z.

Dj Young Guru ha seguito Sean Carter sia in occasione del “Watch the throne tour” con Kanye West, sia durante il ben più recente 4.44 Tour. Beyonce e Jay-Z, vi ricordiamo, saliranno rispettivamente sul palco dello Stadio San Siro di Milano e dello Stadio Olimpico di Roma il prossimo 6 e 8 luglio con il loro On The Run Tour.

Il soprannome di “Young Guru” Gimel Androus Keaton se lo è guadagnato da adolescente, quando insegnava storia africana in un centro sociale del Delaware.

Oggi è il nome con cui è conosciuto l’ingegnere del suono, dj e produttore che meglio di altri interpreta l’alchimia fra scienza, tecnologia e “filosofia del suono”. A Young Guru, per cominciare, va il merito di aver plasmato il successo di talenti dell’hip hop come Jay-Z, per il quale ha mixato una decina degli album più famosi.Dice: “Tutto ciò che esiste nel mondo è frutto di vibrazioni sonore e la musica non è altro che suono strutturato”. Recentemente nominato artist-in-residence alla University of Southern California Thornton School of Music, Young Guru è il fautore del concept “Era of the engineer”, che valorizza agli occhi degli studenti le figure professionali che lavorano dietro le quinte dell’industria discografica. A proposito di innovazione, Young Guru è uno degli “esploratori-sostenitori” dei Google Glass. “Appena li ho visti, ho capito che si trattava di una piattaforma straordinaria. Li guardi e vedi il futuro”.