Renato Tanchis a Beat & Green

Proseguono le masterclass presso r12: una serie di incontri per conoscere da vicino i professionisti della musica elettronica. L'undicesimo appuntamento dell'anno 2017/18 per il Beat & Green è fissato alle ore 17,00 di mercoledì 6 giugno giugno p.v., quando, in cattedra, davanti agli alunni di r12, ci sarà Renato Tanchis, celebre dj della discoteca Number One e discografico di Sony Music Italy.

Quando si è faccia a faccia con un personaggio come Tanchis, significa avere la possibilità di relazionarsi con un grande esperto del settore, un vero conoscitore e professionista dell'industria discografica, che permette di scoprire i segreti della produzione musicale, degli aspetti discografici, delle strategie di marketing, insomma, un grande professionista del settore ed esperto in djing. Una chance, questa, per tutti di imparare a dialogare con uno dei personaggi più interessanti in circolazione.

Renato Tanchis fa il dj dal 1982 ed è un grande conoscitore di tutta la musica e in particolare dalla Discomusic degli anni ’70, della synth pop-new wave degli anni ’80, sino ai classici house fino alle ultime scosse EDM. In passato, insieme al collega dj Max Savietto, ha anche scalato le classifiche di vendita e gradimento del genere trance con diversi brani. Dal 1998 resident della discoteca Number One di Cortefranca, Tanchis in Sony Music Italy si occupa di digital e strategic marketing e di realizzare le migliori compilation oggi in circolazione. “Ormai i dj sono le nuove pop-star, sono idoli di massa per migliaia e migliaia di ragazzi che li seguono e li adorano proprio come succedeva nella musica pop”, ha dichiarato al quotidiano Brescia Oggi. “Sono cambiati anche i contesti e le modalità di fruizione: oggi il modello di riferimento è quello dei grandi festival europei, mentre nella discoteca la musica ha perso quel ruolo di centralità che aveva un po’ di anni fa, a scapito di altre componenti più coreografiche. Oggi andare a ballare significa prendere parte ad un grande show e bisogna prenderne atto: il Number ha saputo cambiare negli anni e avvicinarsi sempre di più a una visione europea e moderna, pur mantenendo intatta la propria identità. Cosa deve fare un dj, in un momento come questo? Anticipare la tendenza, per capire prima di tutti quale sarà davvero la musica del futuro”.