Breve storia della manipolazione e nascita del re-edit

Sbagliando ed editando si impara. Ecco qualche immagine, qualche video che ci fanno capire tante cose.

 

Continua...

Bisogna andare indietro, sino al 1966, quando il produttore discografico dei Beatles, George Martin, eseguì una singolare modifica alla ormai iconica "Strawberry Fields Forever". La band di Liverpool aveva registrato due versioni, e Martin fu di fronte al dilemma di voler utilizzare la prima sezione di una registrazione e poi prendere una porzione della traccia completamente diversa e maggiormente progressiva. Grazie all'influenza della sperimentazione e della avanguardia, grazie ad artisti del calibro di tutto il movimento della musica francese, e grazie a un compositore come il tedesco Karlheinz Stockhausen e ai lavori di BBC Radiophonic Workshop (innovatori furono Daphne Oram e Delia Derbyshire), la musica popolare ebbe uno sbocco creativo alla fine degli anni '60. Per chi volesse approfondire il concetto di re-edit e comprendere ciò che è accaduto da quel lavoro di Martin in poi, può leggere questo excursus cliccando su questo link.

Scrivi commento

Commenti: 0