Con YtaloW a Milano si impara la future bass

Elettronica, future bass e beats, global Bass, future breaks e tanto altro al Goganga.

 

 

Continua...

Giovedì 2 marzo a Milano arriva YsimoW, la nuova onenight mensile del Goganga, organizzata dal collettivo artistico YtaloW. Per un giovedì al mese, il capoluogo lombardo non sarà più quello che conosciamo. Elettronica, future bass e beats, global Bass, future breaks con contaminazioni wave e Italo Disco confluiranno ih un appuntamento interessante per coloro che amano i nuovi suoni della musica elettronica. Nella line-up figurano i nomi di Emilio Pozzolini (Port-Royal, Modular Live Set), PELUSSJE e Ohtewa (dj set), Kaizer (Tales from Apocalypse), buMMer, Y-Dapt (dj set). Il Goganga è in via Cadolini 39. La serata inizia alle 22 e va avanti sino alle 3. L'ingresso è libero.

Un pensiero filosofico dagli organizzatori, che sta tra Ernest Hemingway e Grazie Deledda? Eccolo: "A volte mi chiedo come sarebbe ora, se soltanto fosse andata in altro modo. 6 Ottobre 1994. In un boato impercettibile, mezzo emisfero occidentale cessava di esistere. E con lui la pace. Avevo appena 7 anni quando il tempo si è fermato, e ora di anni ne sono passati 23. Forse. Spesso penso che più in là saremo gli ultimi testimoni di ciò che è stato, anche se i ricordi in testa sono in pericolo e lottano ogni giorno per provare a sopravvivere. Come noi. Saremo gli ultimi a provare a ricordare come si sta a non avere paura. Saremo gli ultimi ad aver poggiato i piedi al suolo, noi dei piani alti. E quanto freddo fa laggiù adesso, che di freddo abbiamo solo il cuore, anche se il sangue bolle dalla rabbia. Guardo la città dall’alto colorarsi di gas tossici e raggi Y. I palazzi inermi sono come persone zitte, immobili, che si fissano a vicenda ad una festa in cui è vietato divertirsi. Sono rimasti solo dei flebili ricordi, dubbi e radiazioni. Il mio nome? Non ha più troppa importanza. Forse non ricordo più nemmeno quello. Io non sono più nessuno. Io sono YsimoW. E questo è solo il futuro che n̶o̶n̶ ti aspettavi".

Scrivi commento

Commenti: 0