Ghost producing, una leggenda che piace alla massa

Nel mese di ottobre la squadra del sito edm-ghost-production.com ha invaso l'Amsterdam Dance Event di volantini. Quasi una provocazione, per i dj e produttori presenti.

 

Continua...

Durante l'ADE ad Amsterdam quelli del sito edm-ghost-production.com hanno fatto una promozione massiccia della propria iniziativa e questo ha mandato in bestia buona parte degli addetti ai lavori presenti. Molti hanno tuttavia conservato il volantino che riportiamo a fianco. Il tema ghost producer resta quasi una leggenda metropolitana che piace alla massa. Dal sito in questione sottolineano che "non si tratta di produzioni fantasma" e che a loro parere c'è un "gran lavoro dietro a ogni realizzazione". 

Intanto il dj australiano tyDi si è detto un po' confuso dopo aver letto delle dichiarazioni di Markus Schulz in merito agli artisti (come Novaspace) che lavorano con la sua label, la Coldharbor (a Novaspace è stato assegnato un disco di platino da Sirius XM per un brano che ha prodotto e realizzato per tyDi). Novaspace è stato così coinvolto nella pubblicazione del brano "Redefined" ma non si ritiene un ghost producer. Insomma, quando si impiegano certi professionisti e si attuano delle precise procedure nella produzione, è sempre meglio fare molta attenzione.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    shravan patil (lunedì, 03 aprile 2017 12:25)

    ghost producers